Firefox:la vera alternativa ad Internet Explorer

firefox logo

Il vero grande concorrente di Internet Explorer esiste e sta guadagnando inesorabilmente terreno, stiamo parlando di Firefox.

Fino al marzo 2010 se si acquistava un pc dotato di sistema operativo Windows si era “costretti” ad utilizzare per default il browser di casa Microsoft, in questo modo la stragrande maggioranza degli utenti, sia per pigrizia che per scarsa praticità, non installava un altro browser consegnando di fatto il primato di utilizzo ad Internet Explorer.


Oggi le cose non stanno più così, una direttiva europea ha “costretto” Microsoft ad inserire nel proprio sistema operativo la possibilità di scegliere il browser preferito consentendo una più ampia concorrenza sul mercato dei software di navigazione.

Mozilla Firefox si sta imponendo come  la grande alternativa ad Internet Explorer.

Esso nacque nel settembre 2002 dal gruppo di sviluppo Mozilla. La scelta del nome fu molto controversa, all’inizio venne chiamato Phoenix per indicare la nascita del browser dalle ceneri di Netscape, per questioni legali (esisteva un altra società informatica con lo stesso nome) venne modificato in Firebird, ma purtroppo anche in questo caso il nome era già stato usato e venne scelto il definitivo Firefox che in iglese indica il panda rosso.

Il simbolo, creato da Jon Hicks, raffigura una volpe rossa con la coda infuocata rifacendosi al nome cinese del panda rosso indicato proprio come volpe di fuoco.

Firefox ha fatto la sua fortuna sull’utilizzo delle estensioni, componenti aggiuntivi del browser, che permettono di fare davvero di tutto, dal controllo della posta elettronica integrato alle previsioni del tempo alla musica tutto nello stesso browser.

Ultimamente è stata implementata la funzione di navigazione anonima per non lasciare tracce dei siti visitati sulla memoria del proprio pc e la nuova versione del browser di casa Mozilla promette interessanti novità sulle prestazioni e sulla velocità del software.

Come facciamo a dire che Firefox sia la grande alternativa ad Internet Explorer?

La quota di mercato coperta dalla Volpe di Fuoco è in media del 30% un’enormità calcolando che i diretti concorrenti di Internet Explorer non superano il 5%.

 diffusione firefox

Come possiamo vedere dall’immagine, siamo noi europei a trainare la marcia trionfale di Firefox.

Cosa accadrà quando Internet Explore, che oggi detiene circa il 63% del mercato, scenderà sotto il 50% come previsto dagli esperti?

Firefox si è candidato  prepotentemente ad esserne l’erede.