Scopriamo quali dati condividiamo su Facebook

 

facebook privacy 2

 

Facebook è il più popolare social network del momento ma, per quanto riguarda gli aspetti della privacy è anche molto controverso.

E’ frequente che molte associazioni di blogger e utenti della rete promuovano dei veri e propri scioperi, per protestare o quantomeno puntare i riflettori sul problema della privacy sul web che ha in Facebook uno dei più grandi avversari.

 

Pensate infatti a quante informazioni potrete ottenere leggendo quanto scritto sul profilo di una persona che non è stata accorta ed ha condiviso le sue informazioni con tutto il network.C’è da dire che nessuno obbliga ad iscriversi ai social network ne ad inserire un’informazione piuttosto che un’altra per cui se di colpe dovessimo parlare sarebbero equamente distribuite tra il fornitore del servizio e chi ne usufruisce.

 

Ma come poter aiutare coloro che vogliono inserire i loro dati in maniera che amici e parenti, che li hanno come amici, possano contattarli nel miglior modo possibile mentre il resto della rete possa vedere solo informazioni di base?

 

Lo staff di Facebook, dopo varie proteste dei suoi utenti per la scarsa chiarezza ed accessibilità alle modalità di gestione della privacy, ha fatto passi da gigante creando una pagina semplice ed intuitiva adatta alla gestione delle informazioni personali sia dell’esperto che del neofita del web.

 

Ecco come accedere al controllo delle proprie impostazioni sulla privacy:

 

 

  1. Accedete al vostro account Facebook
  2. Cliccate sulla voce Account dal menù in alto a destra
  3. Selezionate la voce Impostazioni sulla privacy

Si può scegliere tra tre impostazioni predefinite:

 

  1. tutti: per condividere le informazioni del nostro profilo con tutto il social network
  2. amici di amici: per condividere le proprie informazioni con persone che probabilmente potrebbero conoscerci
  3. solo amici: per condividere le proprie informazioni solo con chi abbiamo aggiunto come amico

Oltre a queste c’è una quarta possibilità, si può personalizzare il livello di privacy per renderlo adatto alle nostre esigenze e per condividere un dato piuttosto che un altro.