Conosciamo la comunità virtuale di MySpace

 

MySpace

 

Nella grande guerra del web 2.0 tra Twitter e Facebook si colloca un altro Social Network che mieteva continui consensi ma adesso sta cadendo sotto i colpi del nemico,stiamo parlando di MySpace.

La struttura si MySpace si basa sulla possibilità ci poter creare blog, profili personali, gruppi, condividere musica e molto altro.

Diciamo che in generale, risulta più completo rispetto a Facebook e Twitter  ma anche meno intuitivo e semplice.

 

MySpace nacque negli Stati Uniti nel 2003 ad opera di Tom Anderson e Chris DeWolfe due studenti universitari che diedero una svolta alla loro vita creando un portale che nel 2005 venne acquistato dalla News Corporation di Rupert Murdoch per 580 milioni di dollari.

 

In Italia ha avuto il via ufficiale nel maggio del 2007 ma la grande concorrenza di Facebook e Twitter lo ha danneggiato pesantemente nonostante molti gruppi musicali emergenti hanno avuto successo proprio grazie alla diffusione su MySpace.

Forse proprio grazie alla maggiore intuitività dei concorrenti, la sede italiana di MySpace è stata chiusa nel giugno del 2009 a causa del calo di interesse crescente che ha conivolto il social network.

 

Basandosi sulle statistiche di Google anche il 2010 non ha avuto grandi scossoni e sia in Italia che negli stati uniti il calo di MySpace prosegue anche se con dei picchi positivi  dati dalle ricerche crescenti dei profili di nuovi idoli musicali come il nostrano Marco Mengoni.

 

Attualmente, secondo il ranking Alexa, risulta il dodicesimo sito più visitato negli Stati Uniti e il trentacinquesimo in Italia, ma senza dubbio se non verranno apportate modifiche all’usabilità alla portabilità vedrà calare il proprio rating a favore di Twitter e Facebook.